E poi dappertutto, in tutti i luoghi della terra

Un ricordo di Antonio Tabucchi

Una cosa che mi sarebbe piaciuto chiedergli e non gli ho mai chiesto, è quando e perché avesse deciso di tagliarsi i baffi. Come mostrano numerose fotografie, il modo di portarli lo faceva somigliare al poeta della sua vita, Fernando Pessoa. C’erano anche gli occhiali tondi, proprio come quelli di Pessoa – tradotto, studiato, narrato come un fantasma da incontrare a Lisbona sul Molo di Alcantara a mezzanotte, rievocato immaginando i suoi ultimi giorni e perfino i suoi sogni. (altro…)